Reggina 1914
givova canale soset mauro securmed ferraro

Il Presidente Gallo al CdS: “Reggina, testa e cuore. Salvezza, poi ambizioni”

7 Febbraio 2021

Nell'edizione cartacea di ieri del Corriere dello Sport è stata pubblica una lunga intervista al Presidente Luca Gallo. Il massimo dirigente amaranto ha raccontato i due anni di presidenza in riva allo Stretto e l'imperante situazione epidemiologica che ha "negativizzato" i bilanci dei club di calcio, ma anche obiettivi nel breve e lungo termine. Ecco un estratto:

Sul progetto Reggina: "Quello aziendale è avanti. La Reggina è una società sana. D'altra parte non si sfugge ai controlli rigorosi della Covisoc. Per quanto riguarda gli aspetti sportivi siamo in ritardo. I tifosi e io per primo immaginavamo cose diverse. C'è da migliorare. Molto e in fretta. Il nostro straordinario territorio ha enormi potenzialità. Un'affermazione sportiva avrebbe ripercussioni positive a livello economico, turistico e sociale".

Il requisito per realizzare il progetto è solo uno. "La solidità economica è il presupposto necessario. E il ruolo di un buon presidente è decisivo. La parte sportiva è variabile e dipende da tante cose aleatorie. Ma una gestione sostenibile è programmabile".

Sulle aspettative: "Ho sbagliato anche io. A certe domande si risponde con formule scontate. Invece bisogna utilizzare un linguaggio meno netto e umiltà. Mi sono esposto basandomi su desideri. Pensavo di avere una squadra da vertice. Ma ho detto ciò che pensavo, non ho fatto l'imbonitore".

Sull'obiettivo: "Ora bisogna salvarsi. Ma ho capito che l'obiettivo uno dve strutturarlo durante il campionato. Baroni ci ha ridato consapevolezza dei nostri mezzi e tranquillità".

Se ti sei perso l'intervista integrale a firma di Tullio Calzone:

Menu